Data / Ora
 
Nessun evento in questo mese.

DLMMGVS






1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031




Prossimi Eventi
Nessun evento prossimo
Benvenuto
Nome di Login:

Password:




Ricordami

[ ]
[ ]
Meteo Savignano


Normativa cookies

Informazioni cookies
Ringraziamenti
Foto sul banner di Mauro Soli

Questo sito è fatto con e107
Lista dei Cittadini - Insieme per Savignano
martedì 25 settembre 2018 - 00:05:16

CIVISMO


Cosè una Lista Civica ?
Non è una risposta facile, ma è sicuramente una domanda che molti si troveranno a fare alle prossime elezioni. La disaffezione per i partiti, dettata dai pessimi risultati che hanno prodotto, predispone gli stessi a nascondersi dietro loghi e nomi che lasciano intendere un civismo che, spesso, proprio così relae non è. Ne abbiamo avuto dimostrazione in più occasioni anche alle ultime elezioni del 2018.


Ci si aspetta che il fenomeno del "civismo di facciata" sarà presente in quasi tutte le competizioni elettorali.
Liste pseudo civiche che nasconderanno in loghi anonimi le insegne di partito, insegne che oggi, invece di essere un traino, sono diventate una palla al piede.
 
Chiaro che se il meccanismo funziona il giorno dopo tutto è come prima, il partito ritorna.
 
Un esempio locale: GUIGLIA
 
 
 
Interessante sull'argomento un articolo apparso sul blog di Condividere Spilamberto - QUI - Elezioni Savignano: Pisciotta da PD a Civico. Servono spiegazioni!!! -
 
Sullo stesso blog, che invitiamo a leggere, c'è anche la risposta del diretto interessato.
 
Risposta che esce anche sulla stampa.
 
 
A una così esplicita "discesa in campo", anche se un pò anticipata rispetto alla data delle elezioni, non può mancare un nostro intervento.
 
Eccolo...
 

L'articolo del Resto del Carlino di sabato 22 settembre in cui si parla del progetto civico del Consigliere comunale del gruppo PD-Centrosininistra per Savignano, signor Pisciotta, e le sue osservazioni ad un post del blog “Condividere Spilamberto” dal titolo: “Elezioni  Savignano: Pisciotta da PD a Civico. Servono spiegazioni”, rappresentano la prova provata che la Lista dei Cittadini per Savignano è il futuro.

Ne eravamo già consapevoli, ma le recenti elezioni amministrative (maggio) e le motivazioni portate a sostegno del suo progetto lo confermano, tanto da chiedersi: perché solo ora?

Dato che sono passati 10 anni, un'enormità in questo XXI secolo dove tutto viene dimenticato rapidamente, è utile rinfrescare a noi stessi e ai lettori la memoria.

La Lista dei Cittadini “Insieme per Savignano” nacque a seguito di una problematica relativa alla tutela del territorio e alla qualità dello sviluppo, ossia l'escavazione di ghiaia e la realizzazione di un impianto per il bitume.
 L'innesco non fu dato da una crisi di qualche partito o dal timore di vedere sfumare posti considerati sicuri fino a qualche anno fa.
No! Il “Via”  fu dato dal Comitato No Cave, ossia un gruppo di persone che aveva superato la propria appartenenza partitica  o le diverse sensibilità politiche, e metteva in evidenza come gli interessi generali del Comune e della comunità non dovessero essere subalterni alle logiche del profitto. Un Comitato che aveva capito, questo gli va riconosciuto, che il chiudersi   in una visione particolare o l'accettare qualche impegno e qualche incarico a futura memoria, avrebbe dimostrato, come spesso accade, che erano bravi nella protesta, ma non nella proposta.
Ciò avveniva a Magazzino, ossia nella frazione generalmente considerata la Stalingrado di Savignano.

Domanda obbligata: perché, come fecero diversi cittadini, alcuni di vecchia militanza politica, ma altri assolutamente estranei ad essa, non ci fu da parte sua il desiderio di conoscere meglio la questione, quantomeno di intervenire alle riunioni tanto partecipate e calorose?
Eppure proprio sul “Periodico Mensile del marzo 2011” del PD di Savignano, Pisciotta rivendica il fatto che lui, almeno fino al 2009,  non era iscritto al PD, e di certo non era a digiuno dei problemi locali se aveva accettato di rappresentare quel partito nella Consulta di frazione definendosi “libero cittadino e nuovo volto della vita cittadina savignanese”.

Ebbene proprio perché cittadini e liberi , furono diversi coloro a cui sembrò normale partecipare alle riunioni della Lista dei Cittadini, dato che all'inizio veniva chiesto soprattutto un contributo programmatico, poi a seguito della definizione dello Statuto e degli organismi dell'Associazione, gli unici a determinare le scelte della Lista, anche l'adesione formale.

Ma sorvolando sul 2009, perché non pensare ad un progetto civico nel 2014? Eppure di ragioni ve ne erano e ben più di ora a ben pensarci. O si sperava nella buona stella di Renzi che aveva permesso nella stessa tornata elettorale, è bene ricordarlo, un risultato di tutto rispetto alle elezioni europee, vanificato da quello per le comunali dove la Lista dei Cittadini si confermò prima.
Per dire che gli elettori non hanno il prosciutto sugli occhi.

Certo è che noi il programma PD del 2014 ce lo siamo letti, compresa la nota sulla scelta lungimirante del PSC e sullo sviluppo sostenibile. Tanto lungimirante che non ha partorito alcunché, tranne costare parecchio. Tanto lungimirante da non accorgersi che la crisi stava vanificando proiezioni peraltro discutibili e una visione del territorio tutt'altro che virtuosa.

Così come sappiamo bene che oggi l'Unione, a maggioranza PD, assorbe gran parte delle risorse e delle politiche dei Comuni del nostro territorio, per cui ci chiediamo: se di quella si condivide tutto, addirittura per principio ideologico, la differenza con il PD su cosa sarebbe? Sul decidere se lo studio di fattibilità in vista della fusione dovesse portare ad una riorganizzazione dei servizi, e non invece  alla scomparsa del Consiglio comunale di Savignano sul Panaro, come si prospettava in una delle ipotesi formulate dallo studio? Perché non si alzò allora la voce del signor Pisciotta a difesa del Comune a cui dice di tenere tanto?

Ci sarà il tempo per parlarne più diffusamente. Intanto ci attendavamo una qualche dichiarazione sull'insediamento “Vailog” di Spilamberto che non ci pare deponga a favore della tanto decantata intercomunalità.

La Lista dei Cittadini “Insieme per Savignano”.

 
 
Sull'argomento è interessante il parere di un rappresentante di UNIAMOCI, un gruppo di Liste Civiche della Provincia di Modena, di cui fa parte anche la Lista dei Cittadini di Savignano, che collabora insieme.
 
 
 
 


I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge. I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge.
Cerca in Lista dei Cittadini
Consigliamo


La Carbonara
Savignano da leggere


Storia e turismo



Ponte Alto Graziosi
Collaboriamo con
Salviamo il paesaggio


Rifiuti zero

Coordinamento
Liste Cittadini
Modena Bologna


Lista dei
Cittadini
Vignola
Cambia
Solidarietà
Ambiente
Spilamberto
Civicamente
Samoggia
Lista Civica
Borsari
Frazioni e
Castelfranco